Fuori i Libri! Gruppi di lettura fuori

Fuori i libri!

La funzione che hanno i libri? Essere letti! Quindi facciamoli uscire dalle librerie.

Gruppi di lettura attivi che si svolgono settimanalmente all’aria aperta:

  • Letture ad alta voce dai 3/4 anni ai 7/8 anni. Vengono proposti libri da leggere, da toccare, da cantare e interpretare. La selezione che troverete nella bici libreria sarà incentrata su libri cartonati o comunque con storie avvincenti anche per i più piccoli. Proporremo anche dei libri sonori o con attività da fare insieme. Per restare informati sugli appuntamenti ecco Link Wapp.
  • Letture ad alta voce dai 5/6 anni ai 9/10 anni. Bambini quasi lettori autonomi, che hanno voglia di ascoltare storie più lunghe e magari anche leggere un libro in più incontri. L’ascolto delle storie va al di là dell’età degli ascoltatori, anche se più grandi e lettori autonomi, l’ascolto ha sempre una funzione sociale importante. Per restare informati sugli appuntamenti ecco Link Wapp.
  • Letture ad alta voce da 0 a 1/2 anni. La lettura è un modo per stare insieme, per accoccolarsi, per provare le proprie voci e tonalità, per imparare a capirsi e ad esprimere uno stato d’animo. L’oggetto libro può fin da subito diventare un elemento familiare e utile per l’interazione. La selezione di libri sarà fatta per favorire l’interazione tra adulto e bambino. Gruppo organizzato con Mariana Gutierrez la Doula che ci piace tantissimo e Federica Tommasetti specializzata in Outdoor education. Per restare informati sugli appuntamenti ecco Link Wapp.
  • RicreAzioni, gruppo di lettura e azione dai 14 ai 18 anni. Il gruppo si incontra una volta ogni due settimane in luoghi da definire a Milano. Per info questo e il link Wapp.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Fuori i Libri! Gruppi di lettura fuori

  1. Mirella scrive:

    Bellissima iniziativa. Oggi hanno fatto vedere al tgr Villa Litta.
    Io sto facendo un corso di dizione e stiamo proprio leggendo Pinocchio, in quanto come volontaria in ospedale, potrebbe capitare di leggere ai bambini.
    Sarebbe bella anche una collaborazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *